Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
LEGGI L'INFORMATIVA

Scanner 3d i-tero

Prendere l’impronta: ora c’è la perfezione di iTero

iTero è la nuova tecnologia scanner che rende la presa dell’impronta più comoda ed efficiente per dentista e paziente.


iTero è:
--> COMODO: niente pasta dentale o cucchiaio, il paziente non sentirà praticamente nulla
--> PRECISO: grazie alla tecnologia scanner si ottiene un’impronta estremamente precisa della bocca
--> VELOCE: i tempi di presa dell’impronta vengono notevolmente ridotti – sia i singoli passaggi che la ripetizione della presa in caso di risultati non efficaci
--> VERDE: non è più necessario utilizzare sostanze chimiche per la miscelazione e non si producono più scarti di lavorazione, per una tecnologia estremamente sostenibile

3,9 milioni di scansioni iTero nel mondo: la prossima è la tua!

Domande frequenti
A cosa serve l’impronta dentale tradizionale?
Per qualsiasi trattamento di tipo ortodontico (per allineare i denti) o protesico (per inserire protesi o impianti dentali), il primo passaggio da fare è la presa dell’impronta. Un passaggio che fino a poco tempo fa era abbastanza difficile e fastidioso sia per il dentista che per il paziente.

Come funziona l’impronta dentale tradizionale?
Si usa un cucchiaio di metallo o plastica/silicone, dentro il quale viene immessa una pasta dentale.
Il cucchiaio viene posizionato sull’arcata del paziente fino a che la pasta non si sia indurita.
Il dentista provvede poi alla rimozione del cucchiaio e alla colatura di una sostanza (gesso o altro materiale) da cui ottenere il calco della bocca.

Com’è l’impronta dentale digitale?
Si passa un apposito apparecchio per ottenere una scansione digitale bocca; l’apparecchio invia l’immagine digitale a un programma che provvede poi a ottenere il calco in 3D in modo rapido e preciso.

Quali sono i problemi della presa dell’impronta tradizionale?
È difficile prendere un’impronta precisa e spesso si deve ripetere l’operazione
Si ha un allungamento dei tempi di avvio del trattamento
In più è molto frequente nei pazienti soffrire di nausea per la presenza in bocca di cucchiaio e pasta dentale

Quanto dura la presa dell’impronta con iTero?
10 minuti, anche 5. Questo a fronte di sedute molto più lunghe per la presa dell’impronta tradizionale (verificare).

Prenota la visita e cura il tuo sorriso!

Contattaci su WhatsApp

oppure compila il form